Accueil > Rassegna stampa > TRE MILIONI DI BAMBINI A SCUOLA GRATIS

TRE MILIONI DI BAMBINI A SCUOLA GRATIS

  • PDF
  • Stampa
  • E-mail

Data: 10-11-2012
Fonte: Rai.it

La Banca Mondiale e il governo britannico doneranno due dollari al mese alle famiglie pakistane per mandare i figli a scuola: l'iniziativa Ŕ stata annunciata nel 'Malala Day', giornata dedicata alla studentessa pakistana ferita dai talebani Malala in ospedale

ISLAMABAD - Due dollari al mese per ogni bambino mandato alle elementari e 10 dollari a famiglia per le spese familiari legate all'istruzione. E' il programma Waseela-e-Taleem dell'Onu, finanziato dalla Banca Mondiale e della Gran Bretagna: a presentare l'iniziativa, l'ex premier inglese Gordon Brown in viaggio a Islamabad in occasione del 'Malala Day'.

A SCUOLA IN NOME DI MALALA. Con il programma potrebbero andare a scuola circa 3 milioni di bambini pachistani senza istruzione. "I sogni di Malala rappresentano quello che Ŕ il futuro del Pakistan" ha detto Brown, ricordando che il Paese spende meno del 2% per l'educazione dei ragazzi, che il tasso di alfabetizzazione nel Paese Ŕ solo del 58% e che solo la metÓ delle donne pachistane sono in grado di leggere e scrivere. Sono 61 milioni i bambini nel mondo senza istruzione di questi 32 milioni sono ragazze.

FERITA DAI TALEBANI. La 15enne Malala Yousafzai, studentessa pachistana e attivista dei diritti di studio per le donne era stata ferita un mese fa con una pallottola alla testa dai talebani. La ragazzina Ŕ ancora ricoverata in un ospedale di Birmingham ed Ŕ diventata ormai un simbolo della lotta all'istruzione delle donne nel mondo. "La voce di Malala - ha detto suo padre - Ŕ la voce delle genti del Pakistan e di tutti i bambini deprivati del mondo. Malala e tutti gli altri attivisti per i diritti umani e delle donne devono essere ascoltati sinceramente e seriamente". Ziauddin, insieme alla moglie e agli altri due figli, si Ŕ trasferito un mese fa a Birmingham per stare vicini a Malala, ora ricoverata al Queen Elisabeth Hospital. UNA GIORNATA PER LO STUDIO MINORILE. D'ora in poi, il 10 novembre sarÓ un monito per tutti i Paesi che non prevedono l'obbligo dell'accesso allo studio a tutti i minori. Circa 100mila persone hanno firmato una petizione che chiede anche di assegnare a Malala il prossimo Nobel per la pace. Un milione di firme sono state raccolte per il diritto all'educazione nel Paese.

á

ALL NEWS