Accueil > Rassegna stampa > MESSICO: 3 MILIONI I LAVORATORI MINORENNI

MESSICO: 3 MILIONI I LAVORATORI MINORENNI

  • PDF
  • Stampa
  • E-mail

Data: 28-04-2012
Fonte: Atlasweb.it

La Comisión Nacional de Derechos Humanos (CNDH) del Messico rivela che, d’accordo con le cifre ufficiali, sono almeno 3 milioni i minori tra i 5 e i 17 anni che lavorano nel paese. Di questi, circa la metà non percepisce una remunerazione. L’organismo, indipendente, tramite un comunicato afferma che la maggior parte dei minorenni in questione lavora per “soddisfare i propri bisogni di base e contribuire alle spese familiari”, motivi per cui abbandona gli studi e fa “straordinari in luoghi inappropriati”, con il rischio di infortuni e malattie. I minori sono esposti ad abusi e violenze, che possono minare la loro integrità fisica e mentale.

In vista della commemorazione del Día del Niño in Messico, il prossimo 30 aprile, la CNDH -che nelle ultime settimane ha lanciato la campagna “No se vale mano pequeña”- esorta la pubblica amministrazione ad assumersi “maggiori” impegni nella lotta contro il lavoro minorile. Nel 2011, continua CNDH, in tutto il paese sono stati distribuiti e affissi più di 100.000 volantini e manifesti riportanti i diritti dei bambini. La commissione organizza anche corsi di formazione, presso le istituzioni, “per proteggere l’infanzia in situazione di vulnerabilità e incoraggiare il rispetto dei diritti dei minori”.

Link all'articolo

ALL NEWS